5 Luoghi che stenterete a credere esistano davvero

Il mondo è pieno di città, paesaggi e luoghi che al giorno d’oggi si possono visitare grazie a siti web di viaggi come Jetcost e tanti altri, ma non tutti sono così impressionanti come questi 5 posti talmente belli da sembrare irreali:

  1. Pamukkale (Turchia). È il primo della lista e anche uno dei più famosi. Ciononostante, queste piscine termali naturali scavate nella roccia sono sempre impressionanti. A prima vista sembrerebbe un ghiacciaio per il suo colore bianco abbagliante, ma in realtà si tratta di rocce di calcare e travertino, che conferiscono a questo luogo magico una tonalità così particolare. Non c’è da meravigliarsi che resti una delle principali attrazioni turistiche in Turchia.

Turchia-Pamukkale

Turchia – Pamukkale



  1. Grotta di ghiaccio di Skaftafell (Islanda). Un posto che vi lascerà senza fiato non appena lo vedrete. Si tratta di una serie di incredibili grotte blu formatesi sotto il ghiacciaio islandese. Le grotte possono essere visitate solo d’inverno, poiché durante i mesi estivi la zona è poco sicura a causa del disgelo. Il suo colore blu intenso è dovuto all’assenza di aria nel ghiacciaio.
Grotta di ghiaccio di Skaftafell

Islanda – La Grotta di ghiaccio di Skaftafell



  1. Salar de Uyuni (Bolivia). Avrete la sensazione di camminare sulle nuvole in questo incredibile paesaggio, dove è impossibile scorgere dove finisce il cielo e dove comincia la terra. Questo luogo è il prodotto dell’evoluzione di diversi laghi preistorici che hanno originato il deserto di sale più grande del mondo.
Salar de Uyuni

Bolivia – Salar de Uyuni



  1. The Wave (Arizona – USA). Quasi al confine tra gli stati dell’Arizona e lo Utah si trova The Wave, (l’onda), questa peculiare formazione di linee ondulate scavate nella roccia che vi farà sentire come presi nel bel mezzo di un’ondata di tonalità arancioni.
Arizona - The Wave

Arizona – The Wave



  1. Lago Retba (Senegal). No, non è un effetto del Photoshop. Si tratta del lago Retba, a Capo Verde. Il suo color rosa è dovuto a un cianobatterio che sprigiona un pigmento rosso che gli permette di resistere all’alta concentrazione di sale nel lago. Un’altra curiosità: come nel Mar Morto, la sua elevata concentrazione salina permette al corpo umano di galleggiare senza sforzo.
Senegal - Lago Retba

Senegal – Lago Retba