I fiumi più lunghi d’Europa – La classifica dei 10 più importanti fiumi europei

con 1 commento

Qual è il fiume più lungo d’Europa? Sono davvero molti i corsi d’acqua che attraversano il vecchio continente ed alcuni di questi bagnano le capitali europee rendendole ancora più affascinanti ed appetibili al turismo. Se quindi siete curiosi di scoprire quali sono i più importanti fiumi europei ecco per voi la classifica dei 10 fiumi più lunghi d’Europa ricca di dati foto e curiosità immancabili nelle  fotoclassifiche di FotoInViaggio.

Classifica dei più importanti fiumi europei: I 10 fiumi più lunghi d’Europa

Andiamo a scoprire la classifica dei 10 fiumi più lunghi d’Europa, conosciamo insieme le sorgenti, le principali città ed i paesi che attraversano nel loro incessante scorrere i più importanti fiumi europei.

1° fiume più lungo d’Europa: Volga

Nel Rialto del Valdaj a soli 228 m.s.l.m. troviamo la sorgente del fiume più lungo d’Europa, che con una lunghezza di 3.531 Km ed una portata massima di circa 24.000 m³/s, si aggiudica il primo posto in questa classifica. Parliamo del Volga, situato interamente nella Russia europea ed unico fiume del vecchio continente a vantare un bacino fluviale che supera il milione di Km².

I principali centri urbani che attraversa durante il suo percorso, questo che è il più importante fiume europeo, sono Nižnij Novgorod, Kazan’, Samara e Volgograd. Molti sono anche i bacini arificiali che sono stati creati per generare energia idroelettrica dal fiume più lungo d’europa. Il delta del Volga presenta oltre 500 bracci distinti che vanno ad occupare una superficie di 12.000 km² negli ultimi 160 Km del suo corso, per sfociare finalmente nel Mar Caspio.

Volga: 1° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Volga (3.531 Km): 1° in classifica



2° fiume più lungo d’Europa: Danubio

Proseguiamo la classifica sulle note del celebre valzer di Johann Strauss jrSul Bel Danubio Blu” facendoci trasportare dalla corrente del secondo fiume più lungo d’Europa, il Danubio. La sua sorgente è situata nei pressi di Donaueschingen dove i fiumi Brigach e Breg si uniscono per dare inizio ai 2.860 km lungo i quali il Danubio attraversa 10 paesi (Germania, Austria, Slovacchia, Ungheria, Croazia, Serbia, Bulgaria, Romania, Moldavia, Ucraina) e diverse capitali europee (Vienna, Bratislava, Budapest e Belgrado)

Il secondo nella classifica dei fiumi più lunghi d’Europa ha una portata massima di circa 8.950 m³/s e termina la sua corsa nel Mar Nero con un delta che dal 1991 è stato inserito come sito UNESCO patrimonio dell’umanità per la biodiversità delle sue paludi. Il Danubio inoltre risulta anche essere tra i più importanti fiumi europei grazie alla navigabilità che permette a diversi tour operator di organizzare crociere fluviali.

Danubio: 2° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Danubio (2.860 Km) 2° in classifica



3°fiume più lungo d’Europa: Ural

Un fiume che segna la linea immaginaria di confine geografico tra il continente asiatico e quello europeo, parliamo dell’Ural, terzo nella classifica dei fiumi più lunghi d’Europa con i suoi 2.428 Km. Nasce sui monti Urali poco distante da Učaly ed attraversa il territorio della Russia e del Kazakistan non passando nelle vicinanze di centri con particolare interesse turistico. Il suo ampio delta alimenta le acque del Mar Caspio ed ha la particolarità di ospitare un ecosistema molto simile a quello del fiume Po.

L’Ural, nonostante faccia parte della classifica dei 10 più importanti fiumi europei, non presenta una portata da primato con valori massimi di poco inferiori ai 1.400 m³/s, questo dato è conseguenza dell’aridità climatica delle zone attraversate.

Ural: 3° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Ural (2.428 Km): 3° in classifica



4°fiume più lungo d’Europa: Dnepr

Può un fiume contribuire in maniera significante al fabbisogno energetico di un paese? è il caso del Dnepr, che raggiunge la quarta posizione della classifica dei fiumi più lunghi d’Europa facendo registrare una lunghezza di 2.290 Km. Troviamo la sua sorgente sull’altopiano del Valdaj e prosegue la sua corsa attraversando Russia, Bielorussia ed Ucraina ed proprio l’utima di queste nazioni a fare del Dnepr una preziosa fonte di energia idroelettrica ricavandone il 10% del fabbisogno totale.

Il quarto fiume più importante d’Europa ha una portata massima di circa 2.900 m³/s e durante il suo percorso bagna Kiev, la capitale dell’Ucraina per poi sfociare nel Mar Nero nei pressi della città di Odessa con un lungo estuario.

Dnepr: 4° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Dnepr (2.290 Km): 4° in classifica



5° fiume più lungo d’Europa: Don

Spostiamoci sul rialto centrale russo, nei pressi della cittadina di Novomoskovsk per scoprire la sorgente del corso d’acqua che occupa il quinto posto della classifica dei fiumi più lunghi d’Europa. Qui troviamo il Don ed i suoi 1.870 Km di percorso interamente sul territorio russo con una portata massima di 2.627 m³/s. Dopo aver attraversato la città di Rostov sfocia infine nel mar d’Azov con un delta dell’estensione di circa 340 km².

In passato il fiume Don era un importante via commerciale tra in nord Europa ed il mediterraneo ed oggi, anche grazie al canale artificiale navigabile VolgaDon i due fiumi collegano il Mar Caspio, il mar Baltico e il mar Glaciale Artico.

Don: 5° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Don (1.870 Km): 5° in classifica



6° fiume più lungo d’Europa: Pečora

Rimaniamo ancora in territorio russo e torniamo sugli Urali per conoscere un nuovo fiume europeo presente in questa classifica dei più importanti del vecchio continente. Si tratta del fiume Pečora o Pechora che nasce sul versante occidentale degli Urali Settentrionali e sfocia con un grande delta nel mar Glaciale Artico dopo aver percorso ben 1.809 Km.

Da fine Ottobre a Maggio inoltrato il corso del fiume rimane ghiacciato ma una volta giunto il disgelo il Pečora arriva ad avere una portata di circa 16.200 m³/s.  Il sesto fiume più lungo d’Europa attraversa anche la foresta vergine di Komi, sito UNESCO partimonio dell’umanità.

Pečora: 6° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Pečora (1.809 Km): 6° in classifica



7° fiume più lungo d’Europa: Kama

La Kama, settimo fiume più lungo d’Europa, non solo rientra in questa classifica con i 1.805 Km della sua lunghezza, ma risulta essere anche il più importante affluente del Volga. Siamo nuovamente in Russia dove la Kama nasce sulle modeste alture della Kama, a nord-est della Repubblica Autonoma dell’Udmurtia e sempre in territorio russo questo imponente fiume terminerà la sua corsa nel Volga alimentando il bacino di Samara.

Il fiume Kama, oltre a rappresentare un’importante via di comunicazione del territorio russo, ospita anche diverse centrali idroelettriche. Inoltre nella parte bassa del suo corso sono stati localizzati anche dei giacimenti di petrolio.

Kama: 7° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Kama (1.805 Km): 7° in classifica



8° fiume più lungo d’Europa: Oka

Ancora un grande affluente del Volga ad occupare l’ottava posizione della classifica dei 10 fiumi più lunghi d’Europa, questa volta si tratta dell’Oka con 1.480 Km di lunghezza e circa 4.550 m³/s di portata massima. Le sorgenti si trovano a 257 m s.l.m. sul Rialto Centrale Russo, nella regione delle terre nere e sbocca nel Volga presso Nižnij Novgorod.

Un’ulteriore caratteristica che rende l’Oka uno dei fiumi europei più importanti è la quasi totale navigabilità dello stesso anche se per un lungo periodo dell’anno le sue acque si ghiacciano. Prima della costruzione della ferrovia e del canale di Mosca nel XiX secolo, il fiume Oka veniva utilizzato come rotta commerciale tra Mosca e il Volga.

Oka: 8° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Oka (1.480 Km): 8° in classifica



9° fiume più lungo d’Europa: Belaja

La grandezza della Russia non è solo un mito, è certificata dal fatto che nella classifica dei 10 fiumi più lunghi d’Europa ben otto sono ubicati interamente sul suo territorio o ne bagnano le terre. Ultimo fiume della top 10 a rientrare in questa casistica è la Belaja, affluente di destra della kama in cui sfocia dopo aver percorso ben 1.430 Km.

La Belaja, nono tra i più importanti fiumi europei, nasce sul versante occidentale degli Urali meridionali e nel suo incedere attraversa la popolosa città di Ufa. ha una portata media di 858 m³/s e come la maggior parte dei fiumi russi, la Belaja rimane ghiacciata dalla metà di novembre alla metà di aprile.

Belaya: 9° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Belaja (1.430 Km): 9° in classifica



10° fiume più lungo d’Europa: Dnestr

La classifica dei 10 fiumi europei più importanti si conclude con il Dnestr, che nasce sui Carpazi in suolo ucraino vicino al confine con la Polonia per poi entrare in terra di Moldavia e terminare la sua corsa nel Mar Nero nuovamente in Ucraina, a sud-ovest di Odessa, dopo aver percorso 1.362 Km.

La sua portata massima non è particolarmente alta con appena 649 m³/s ma il Dnestr era conosciuto ed utilizzato fin dai tempi degli antichi greci che gli diedero il nome di Tyras. Anche durante la seconda guerra mondiale il rapporto con la storia del decimo fiume più lungo d’Europa si arricchisce di eventi grazie alle numerose battaglie tra lo schieramento tedesco ed i russi.

Dnestr: 10° fiume più lungo d'Europa
I fiumi più lunghi d’Europa | Dnestr (1.362 Km): 10° in classifica



Per la stesura di questo articolo riguardante i più importanti fiumi europei,  ho fatto riferimento ai valori presenti su wikipedia. Cercando altre fonti potreste quindi trovare qualche differenza di posizione nella classifica dei dieci fiumi più lunghi d’Europa.

Segui Alfredo Cipullo:

Fin da bambino la geografia mi ha sempre affascinato e ad oggi definirmi amante dei viaggi sarebbe scontato e riduttivo. La fotografia invece è una passione incontrata in età adulta e che vorrei continuare a coltivare negli anni. Adoro cominciare a studiare un luogo partendo dalla sua mappa, immaginarmi un itinerario e fotografarlo mentalmente prima ancora di catturare le immagini con la mia reflex. D'altra parte come diceva un certo Walt Disney. "Se puoi sognarlo, puoi farlo"

Una Risposta

  1. zine
    | Rispondi

    molto utile

Lascia una risposta