Turismo nella provincia di Gorizia – Itinerari tra storia e natura

con Nessun commento

La piccola provincia di Gorizia (41,11 km²) non è tra le mete del turismo di massa, ma chi  la visita scoprirà che è ricca di risorse e di itinerari di interesse naturalistico e storico. Il goriziano è stato il teatro di alcune delle battaglie più atroci della Prima guerra mondiale e ancora oggi, ne rimangono testimonianze ancora visibili ed entrate ormai a far parte delle caratteristiche del territorio: trincee, tunnel, cimiteri militari ed imponenti monumenti in ricordo dei caduti.



Turismo e storia in provincia di Gorizia

In provincia si possono visitare musei all’aperto ed itinerari che ripercorrono i luoghi della Grande Guerra, segnalati ed attrezzati. Tra i principali “itinerari nella storia“, sono di sicuro interesse i seguenti:

Il Parco Tematico della Grande Guerra: la storia passa da Gorizia

Il Parco Tematico della Grande Guerra, sulle colline di Monfalcone, con tre diversi itinerari per i sentieri delle antiche trincee, dove si combatterono sanguinose battaglie tra il giugno del 1915 ed il maggio del 1917.

Turismo Gorizia Provincia Parco tematico Grande Guerra

Image By: quattropassinellastoria



Itinerari nella storia: Museo all’aperto di Monte San Michele e San Martino

Il Museo all’aperto di Monte San Michele e San Martino del Carso, tra San Michele del Carso e Sagrado, a meno di 15 chilometri dal capoluogo di provincia. Qui sarà possibile scoprire, grazie ad un itinerario alla portata di tutti, le strutture ed i monumenti risalenti alla Grande Guerra costruiti tra le cime di questo rilievo carsico.

Per maggiori informazioni vi segnalo questo link.

Turismo provincia Gorizia Itinerari Storia

Image By: itinerarigrandeguerra



Turismo di confine: Parco della Pace del Monte Sabotino

Il Museo all’aperto o Parco della Pace del Monte Sabotino,  sul confine con la Slovenia. Un Itinerario che ci porta a scoprire la seconda linea difensiva austro-ungarica conquistata dalla Seconda Armata italiana durante la Grande Guerra.

[jwplayer mediaid=”2605″]



In tutta la provincia troverete agriturismi e case vacanza accoglienti dove poter alloggiare e scoprire anche le prelibatezze della cucina regionale, risultato di influenze gastronomiche slovene e tedesche.



La natura in provincia: Turismo verde a Gorizia

La provincia di Gorizia, oltre ad essere un luogo ricco di storia, si contraddistingue anche per i suoi bellissimi paesaggi e per fenomeni della natura unici nel loro genere.

Il Lago di Doberdò: Turismo e natura in provincia di Gorizia

Il Lago di Doberdò è uno dei pochi laghi carsici in Europa. La principale caratteristica di un lago carsico è l’assenza di fiumi di superficie immissari ed emissari, dato che l’acqua arriva al lago (oltre che per le precipitazioni) attraverso fiumi sotterranei e ne defluisce attraverso cavità sotterranee e per evaporazione.

Turismo Provincia Gorizia Lago Doberdò

Image By: actaplantarum



La Riserva Naturale Regionale della Foce dell’Isonzo

Oltre alla riserva naturale Dei Laghi di Doberdò e di Pietrarossa vale la pena visitare, sempre in provincia di Gorizia, la Riserva naturale regionale della Foce dell’Isonzo.  La riserva occupa un territorio di 2400 ettari, diviso tra i comuni di Staranzano, San Canzian d’Isonzo, Grado e Fiumicello. L’area è particolarmente indicata per il turismo all’insegna della natura con la possibilità di svolgere numerose attività come le escursioni in bicicletta o a piedi, il birdwatching e la fotografia naturalistica. Vi sono state rilevate ben 300 specie diverse di uccelli, ma anche animali anfibi come rane e rospi.

Turismo provincia Gorizia Riserva Regionale Foce Isonzo

Image By: juzaphoto



Come abbiamo visto anche una piccola provincia come quella di Gorizia può diventare meta per un turismo fuori dagli schemi ma di grande impatto grazie ai suoi itinerari nella storia e nella natura.



Segui Alfredo Cipullo:

Fin da bambino la geografia mi ha sempre affascinato e ad oggi definirmi amante dei viaggi sarebbe scontato e riduttivo. La fotografia invece è una passione incontrata in età adulta e che vorrei continuare a coltivare negli anni. Adoro cominciare a studiare un luogo partendo dalla sua mappa, immaginarmi un itinerario e fotografarlo mentalmente prima ancora di catturare le immagini con la mia reflex. D’altra parte come diceva un certo Walt Disney. “Se puoi sognarlo, puoi farlo”

Lascia una risposta